Gli intarsi

Gli intarsi rappresentano una modalità restaurativa indiretta che ha, alla base, la stessa filosofia conservativa dell’odontoiatria adesiva. Sono, infatti, principalmente costruiti in materiale composito o in ceramica, ma al contrario di una otturazione diretta (ovvero eseguita direttamente alla poltrona), viene presa l’impronta della cavità dentale e creata, in laboratorio, la porzione mancante del dente oggetto della cura, ottenendo caratteristiche fisiche e meccaniche superiori rispetto alla semplice otturazione, ma con un enorme risparmio di tessuto dentale (e anche di denaro) rispetto a una corona completa.